facebook
instagram
whatsapp

redazione@ivespri.it

Settimanale siciliano d'inchiesta

fondato da Carmelo Rapisarda

Direttore Responsabile: Fabio Tracuzzi - direttore@ivespri.it

Direttore Editoriale: Nunzia Scalzo - direttoreditoriale@ivespri.it

Registrazione: Tribunale di Catania n. 7/2006 del 3/3/2006

Sede legale: Via Aloi 26 - 95126 Catania

 

Contatta la redazione: redazione@ivespri.it

Contatta l'amministrazione: amministrazione@ivespri.it


facebook
phone
whatsapp

Settimanale siciliano d'inchiesta

fondato da Carmelo Rapisarda

Settimanale siciliano d'inchiesta

fondato da Carmelo Rapisarda

banner per i vespri
ivespri-interno

Editore e ragione sociale:
Vespri società cooperativa

Via Aloi 26 - Catania

P.IVA IT04362690879 - Codice fiscale 93117170873
pec: cooperativa.vespri@twtcert.it

I Vespri @ Tutti i diritti son riservati, 2022

Il Catania (quasi) nei professionisti

2023-03-12 21:27

Gioele Leonardi

Cronaca, Sport, Focus,

Il Catania (quasi) nei professionisti

L'ennesima prova di forza premia gli uomini di Ferraro che veleggiano spediti verso la C

Sono 11 vittorie di fila per il Catania che non sbaglia e regala un’altra vittoria, certo sofferta, che i catanesi hanno dovuto attendere fino al 96’.
Allo Stadio Massimino, alle ore 15, si è disputato il match contro il Cittanova che ha visto Lodi protagonista. 
La partita ha regalato altri 3 punti pesantissimi al Catania, ed è andata ben oltre le aspettative: il Cittanova si è rivelato più ostico che mai e dalla propria metà campo non è uscito per quasi tutti i 90 minuti di partita.
Sostenuto dagli oltre 15mila tifosi, il Catania domina e al 19’ prova a passare in vantaggio con un colpo di testa di Sarao sul quale il portiere Bruno risponde presente.
Cittanova in affanno e al 37’, di nuovo, Bruno ci rimette la mano per respingere un colpo di testa di Castellini che sarebbe finito sul sette.
Al 45’ il Catania passerebbe in vantaggio grazie a De luca ma, su un fuorigioco dubbio, l’arbitro annulla il gol del sorpasso.
Nella ripresa, i rossazzurri entrano con la stessa foga del primo tempo e in diverse occasioni si rendono pericolosi.
Al 54’ insorgono le proteste di tifosi e giocatori per il mancato rigore.
La tensione è alta e gli uomini di Ferraro giocano tutto il secondo tempo sulla trequarti avversaria alla ricerca del gol.
Diverse sono le occasioni sprecate, all’ 84’ Jefferson, di testa, alza di troppo sopra la traversa.
Quattro minuti dopo ci prova Vitale con un gran tiro, ma sempre Bruno è ben posizionato.
Sembra finita in parità la partita, ma i tifosi non sono della stessa idea e più volte incitano la squadra alla ricerca di quel gol tanto desiderato.
Al 96’ finalmente rigore per il Catania, sul dischetto si presenta il capitano Francesco Lodi che spiazza Bruno e porta gli etnei in vantaggio.
Con la sconfitta subita dal Locri, il Catania si trova a +20, e la prossima giornata è decisiva, solo un punto separa gli uomini di Ferraro dalla matematica promozione nella lega dei professionisti.

 

Marcatori: 96' Lodi 

 

Arbitro: Marco di Loreto