redazione@ivespri.it

Settimanale siciliano d'inchiesta

fondato da Carmelo Rapisarda

Settimanale siciliano d'inchiesta

fondato da Carmelo Rapisarda

Settimanale siciliano d'inchiesta

fondato da Carmelo Rapisarda

tmb (970 × 250 px)

Direttore Responsabile: Fabio Tracuzzi - direttore@ivespri.it

Direttore Editoriale: Nunzia Scalzo - direttoreditoriale@ivespri.it

Registrazione: Tribunale di Catania n. 7/2006 del 3/3/2006

Sede legale: Via Aloi 26 - 95126 Catania

 

Contatta la redazione: redazione@ivespri.it

Contatta l'amministrazione: amministrazione@ivespri.it


facebook
phone
whatsapp

Editore e ragione sociale:
Vespri società cooperativa

Via Aloi 26 - Catania

P.IVA IT04362690879 - Codice fiscale 93117170873
pec: cooperativa.vespri@twtcert.it

I Vespri @ Tutti i diritti son riservati, 2022

In Sicilia Pd a pezzi. Villari e Bosco si ritirano. Anthony Barbagallo sempre più isolato

2022-08-22 21:51

redazione

Cronaca, Politica, Focus,

In Sicilia Pd a pezzi. Villari e Bosco si ritirano. Anthony Barbagallo sempre più isolato

Angelo Villari e Luigi Bosco ritirano la loro candidatura. Barbagallo sempre più isolato. In tanti non lo reputano all'altezza del ruolo e della carica

Dopo i Pentastellati, anche Angelo Villari e Luigi Bosco, a seguito della lunga scia di polemiche sulla loro candidabilità, se ne vanno e lasciano Anthony Barbagallo a rimirar le stelle. Interessante sarà vedere come il segretario regionale del Pd sbroglierà questa intricata matassa, ora che sono in tanti a ritenere che non sia all'altezza del ruolo e della carica.

Angelo Villari è categorico, e affida lo sfogo a una nota stampa. "Ritiro la mia candidatura. Quanto è avvenuto in queste ore è il risultato di una gestione da parte del segretario Regionale personalistica e in assenza di collegialità.

Da segretario di Catania, seconda città della Sicilia, apprendo solo dalla stampa quanto è avvenuto, che ha mortificato le strutture provinciale e tutto il gruppo dirigente siciliano. L’intera comunità politica Regionale e’ stata lasciata all’oscuro in queste ore con continui rinvii degli organi del partito.

Da giorni sono sulla stampa per una incadidabilita’ inesistente, priva di fondamento giuridico, senza alcuna solidarietà politica.

Sono io oggi che in questo fallimento ritiro la mia disponibilità a candidarmi in un partito che partendo dal “campo largo” e si è ridotto alla totale irrilevanza politica.

Spero che anche il segretario regionale, a questo punto, abbia il coraggio di ritirare la sua candidatura al parlamento nazionale, perché la nostra comunità non capirebbe un tale premio".

Luigi Bosco dal canto suo precisa: "Dopo settimane di pettegolezzi sulla mia candidabilita' apprendo che la coalizione a cui avevo dato la mia personale disponibilità non esiste più.
In questo momento, dopo un lungo periodo di blackout durante il quale non sono stato messo al corrente di niente , ne’ la mia figura è stata adeguatamente tutelata, non sono in condizioni neanche di conoscere il nome del presidente da sostenere.
Purtroppo ci sono responsabilità sotto gli occhi di tutti.
Ho chiamato il segretario Provinciale Angelo Villari, per ritirare la mia disponibilità alla candidatura nel PD per le prossime elezioni regionali, subordinando la stessa alla definizione del nuovo Candidato presidente".

catotti
Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder